La filosofia e le sue questioni
 

Test di Turing o di Cartesio?

pauperino@gmail.com 15 Set 2017 07:36
"... mentre se ce ne fossero di somiglianti ai nostri corpi [di macchine] e
capaci di imitare le nostre azioni per quanto è di fatto possibile, ci
resterebbero sempre due mezzi sicurissimi per riconoscere che, non per
questo, sono uomini veri. In primo luogo, non potrebbero mai usare parole o
altri segni combinandoli come facciamo noi per comunicare agli altri i nostri
pensieri.

Perché si può ben concepire che una macchina sia fatta in modo tale da
proferire parole, e ne proferisca anzi in relazione a movimenti corporei che
provochino qualche cambiamento nei suoi organi; che chieda, ad esempio, che cosa
si vuole da lei se la si tocca in qualche punto, o se si tocca in un altro gridi
che le si fa male e così via;

ma non si può immaginare che possa combinarle in modi diversi per rispondere
al senso di tutto quel che si dice in sua presenza, come possono fare gli
uomini, anche i più ottusi"
ideaprima1@googlemail.com 17 Set 2017 14:42
Il giorno venerdì 15 settembre 2017 07:36:44 UTC+2, paup...@gmail.com ha
scritto:
> "... mentre se ce ne fossero di somiglianti ai nostri corpi [di macchine] e
capaci di imitare le nostre azioni per quanto è di fatto possibile, ci
resterebbero sempre due mezzi sicurissimi per riconoscere che, non per
questo, sono uomini veri. In primo luogo, non potrebbero mai usare parole o
altri segni combinandoli come facciamo noi per comunicare agli altri i nostri
pensieri.
>
> Perché si può ben concepire che una macchina sia fatta in modo tale da
proferire parole, e ne proferisca anzi in relazione a movimenti corporei che
provochino qualche cambiamento nei suoi organi; che chieda, ad esempio, che cosa
si vuole da lei se la si tocca in qualche punto, o se si tocca in un altro gridi
che le si fa male e così via;
>
> ma non si può immaginare che possa combinarle in modi diversi per rispondere
al senso di tutto quel che si dice in sua presenza, come possono fare gli
uomini, anche i più ottusi"





ideaprima

eppure ci sono robot autoapprendenti in grado di assumere consapevolezza.
E per quanto dotati di un "bio" diverso, avranno essi pure i loro punti di crisi
o di appagamento... e tutto quanto. La Vita è in tutto.
Facile piuttosto che sia l'essere umano a non comprendere i suoi differenti modi
di essere e di esprimersi. Manco capisce i suoi simili.

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

La filosofia e le sue questioni | Tutti i gruppi | it.cultura.filosofia | Notizie e discussioni filosofia | Filosofia Mobile | Servizio di consultazione news.